La Eventometria applicata

Per avviare la routine "Eventometria applicata" basterÓ cliccare sulla voce di men¨ "Plus"
e scegliere il plugin n░ 11.

Ricordo che tale funzione si attiva solo per coloro che abbiano operative di Grid 90 almeno 11 ruote.

Significato "Eventometria applicata"

Il modello previsionale Eventometria applicata  Ŕ strettamente legato a cattura di eventi su ruote multiple. A tali accadimenti viene riferito un algoritmo detto "Eventometrico" allo scopo di intercettare i migliori output in termini di copertura dei casi esaminati.

Grid90 rintraccia secondo un processo "ricorsivo" GLI ALGORITMI DI MIGLIORE COPERTURA PER AMBATA E AMBO SULLE RUOTE SCELTE COME COMPARTIMENTI DI GIOCO.
IL PROCESSO RICORSIVO, rintraccia NON la ruota di gioco, QUANTO EFFETTUA UNA ANLISI COMPOSTA DI TUTTI GLI ALGORITMI E NE VERIFICA LA COPERTURA RISPETTO AI CASI SPIA CATTURATI.

Tale routine funge con quei pcg, cioŔ i pacchetti spia, che sono stati rintracciati attraverso le funzioni ricorsive su almeno 3 ruote e che troviamo nel tastierino equazionale. Quindi , tale plugin analizza gli eventi spia catturati
facendo uso delle equazioni: SOI, AIS, CLU, ACO, DSI, SOX ecc. MA NON ABBIATE TIMORE: QUALORA UN PACCHETTO SPIA FOSSE INCOMPATIBILE CON LA FUNZIONE, SARA' GRID90 E EVIDENZIARVELO.

Sarebbe opportuno che quando si salva il pcg ( pacchetto spia) si attribuisse un nome ricordevole del tipo di evento
in modo che si capisca, un di' a venire, se possa essere o meno elaborato nell'eventometria.
Un consiglio: quando si usano tipi di pcg con eventi catturati con le equazioni "SOI, AIS, CLU, ACO, DSI, SOX ecc." sarebbe meglio non mischiarle con altre condizioni complesse. Ad esempio: se scegliessi l'equazione coi cluster e aggiungessi un'ulteriore condizione, scritta su riga diversa, come "1░BA=12" potrebbero sorgere problemi di incompatibilitÓ. Di conseguenza,sarÓ bene utilizzare l'eventometria espressamente per SINGOLE EQUAZIONI SOI, AIS, CLU, ACO, DSI, SOX.

 
SarÓ semplice rendere operativa la routine presente, in quanto basterÓ:
a) catturare gli eventi spia nella sezione dedicata;
b) richiamare gli eventi spia nella routine della "Eventometria applicata";
c) indicare SE UTILIZZARE COME OUTPUT I NUMERI A OPPURE I NUMERI A + B;
d) indicare le ruote e i colpi di gioco;
e) scegliere la sorte di analisi (per ambata o per ambo);
f) scegliere il tipo di analisi, selettiva o ricorsiva ( NOI AGIREMO USANDO LA RICORSIVA);
g)cliccare sul tasto "Elabora".


 Per meglio chiarire i concetti, faremo uso di un esempio nel corso del quale spiegheremo le varie funzioni sottostanti alla routine "Eventometria applicata".



CATTURIAMO L'EVENTO SPIA

 

 RICHIAMIAMO IL PACCHETTO SPIA NEL PLUGIN 9 "Eventometria applicata"

                       Clicca qui ritornare al men¨ principale